Consulting Web Marketing

Consulting per l’e-commerceL’obiettivo primario di un’azienda che apre un negozio on line è acquisire mercato su nuovi corridoi finanziari nazionali ed esteri. Il nostro obiettivo aziendale è quello di far selezionare le nostre aziende

da nuovi clienti e garantire agli stessi una continuità di “gestione favorevole” in un rapporto basato sulla reciprocità dei vantaggi tra domanda e offerta. Tutto questo è possibile quando l’azienda cliente è collaborativa e attiva con i nostri consulenti, quando c’è ascolto reciproco e interscambiabilità di conoscenza, quando l’arrivo di un nuovo cliente è una vittoria per tutti.

Come

La consulenza per progettare un’e-commerce di successo deve tener conto di una serie di fattori primari che individuiamo in 8 aree di competenza messe a fattor comune in un’unica area definibile come sito/portale:

Strategia(brand management, scenari di mercato, business plandel sito, analisi dei competitor, ecc.)

Web design (grafica, usabilità, immagine coordinata, ecc)

Contenuti(testi multilingue, foto, video, ecc)

Tecnologia(scelta del software, sviluppo del codice, integrazione con i sistemi aziendali, data center, ecc.)

Marketing(pianificazione, gestione, monitoraggio, ecc.)

Gestione(merchandising, customercare, fatturazione, ecc.)

Logistica (magazzino, spedizioni, resi, ecc)

Legale e contabilità (condizioni di vendita,fatturazione, ecc.)

Una volta realizzata la struttura in grado di sostenere tutti i processi suindicati, diventa fondamentale passare ad un’analisi per individuare i percorsi adatti a posizionare l’offerta nei vari canali web per intercettare la domanda di acquisto . Va ricordato che la vendita è la finalizzazione di tutti i punti analizzati.

Dall’infrastruttura all’acquisizione del mercato

L’infrastruttura tecnologica dalla quale si parte è fondamentale e può fare la differenza sugli investimenti pubblicitari effettuati, basti pensare che per portare un cliente ad acquistare in un sito/portale web si investe e la struttura deve favorire tale ingresso senza mai ostacolarlo.

Quando si avvia un’attività commerciale il primo passo per avviare il tuo business è quello di pubblicizzarlo, qualsiasi esso sia; senza clienti che vedono la tua attività non si può creare quel giro di interesse che porta alla conclusione dei contratti. I vecchi metodi pubblicitari, come il volantinaggio o i cartelloni pubblicitari, raggiungono un gran numero di utenti indipendentemente da quello che è il loro interesse, generando quindi dei ritorni inferiori alla pubblicità online che, invece, mira a raggiungere solo gli utenti interessati al tuo settore.
Che tu venda prodotti oppure offra servizi, il web advertising ti aiuta ad informare i tuoi potenziali clienti che puoi soddisfare un loro bisogno e ad attirare quindi il loro interesse e generare business.

Così come esistono varie tipologie di attività esistono vari tipi di pubblicità, da quella che promuove la vendita dei tuoi prodotti a quella che promuove il tuo negozio e vari motori sui quali attivare tali campagne pubblicitarie come Google, Facebook, Criteo, Youtube, ecc..

Ogni cliente è diverso dagli altri e va fatta un’analisi sulle proprie potenzialità per creare la campagna che renda.

Quando si sviluppano campagne di advertising la capacità d’investimento non è l’unico fattore, anzi, pensare d’investire grossi capitali non vuol dire sempre ricevere pari risultati, dato che non è la capacità d’investimento a definire la penetrazione sul mercato, ma viceversa è la capacità di penetrazione sul mercato a definire quanto costa in quanto il costo viene definito in una sorta di “asta digitale” nella quale il valore economico massimo di un’offerta non è il solo fattore determinante, poiche’ i robots di google generano un punteggio di qualità che si va a sommare alla tua capacità d’investimento. Questo punteggio di qualità è formato da fattori come le parole chiavi che attivano l’annuncio, la qualità dell’annuncio scritto, la pertinenza dei termini usati in riferimento alla pagina d’atterraggio, la qualità e la pertinenza dei contenuti del sito e del dominio; questi fattori formano un punteggio che sarà la base di partenza dal quale partirà l’offerta digitale per la campagna pubblicitaria, maggiore sarà questo valore minore sarà la somma investita in quell’annuncio e viceversa.

Vai al sito